SI E' RIUNITA A CAGLIARI LA CONSULTA PER L'EMIGRAZIONE CON L'ASSESSORE MARIANO CONTU

gli esponenti dell'emigrazione sarda con l'assessore Contu

La Consulta regionale per l’emigrazione, riunitasi a Cagliari sotto la presidenza dell’assessore del Lavoro, Mariano Contu, ha approvato il Programma di interventi per il 2013 per il quale la legge finanziaria che mette a disposizione poco più di un milione e 900 mila euro da ripartire tra le organizzazioni dei sardi nel mondo: federazioni, circoli, associazioni di tutela e Consulta regionale. I rappresentanti del mondo dell’emigrazione hanno manifestato forte contrarietà ai tagli (le risorse a disposizione sono state dimezzate) che mettono in pericolo l’esistenza stessa dei circoli. L’assessore Contu ha garantito il suo impegno nel cercare di integrare le risorse, non sufficienti a soddisfare il funzionamento della rete dei circoli, portando il finanziamento a poco meno di 3.500.000 euro. Il prospetto approvato dalla Consulta prevede infatti finanziamenti per  1.970.000 euro per i circoli, 270.000 euro per le federazioni, 80.000 euro per le associazioni di tutela, 50.000 euro per i congressi e 80.000 euro per la Consulta. Sono previsti anche 200 mila euro per la comunicazione e 650 mila euro per progetti regionali. “Il profilo dei sardi all’estero – ha detto l’assessore Mariano Contu, alla sua prima esperienza come assessore del Lavoro e come presidente della Consulta – si è notevolmente modificato nel corso degli anni. Non più semplici emigrati, ma connazionali di successo, residenti fuori dalla Sardegna, che potrebbero diventare ‘agenti di sviluppo’ dei nostri territori in un quadro di reciproco interesse. Oggi, occorre promuovere una nuova filosofia in grado di valorizzare l’immagine della Sardegna nel mondo e, soprattutto, rafforzare quella grande rete di protezione e solidarietà che unisce i sardi. Il nostro obiettivo è quello di promuovere le nostre potenzialità fuori dai confini dell’isola, riportando nei territori di origine le esperienze li maturate”. Nel corso della Consulta l’assessore ha presentato il nuovo direttore del servizio, la dottoressa Pia Rita Sandra Giganti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *