CONCLUSO L'EDUCATIONAL TOUR PER PRESENTARE LA BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO CHE SI TERRA' AD OTTOBRE A CUGLIERI

Andrea Loche sindaco di Cuglieri

di Gian Piero Pinna

Il prossimo mese di Ottobre, si terrà a Cuglieri la prima  Borsa del Turismo di segmento religioso in Sardegna, organizzato dal Comune di Cuglieri, GAL Terre Shardana e l’Assessorato regionale agli Enti locali-Servizio della Pianificazione, Paesaggistica e Urbanistica. Nelle intenzioni degli organizzatori, l’evento dovrebbe essere l’occasione per far conoscere il Montiferru, che è rimasto per troppo tempo tagliato fuori dalle  consuete mete turistiche isolane. Per diffondere adeguatamente la prossima Borsa del Turismo di segmento religioso, sono stati chiamati un gruppo di giornalisti di diverse testate, ai quali è stato illustrato il progetto  “Gurulis Anima–Mundi”, inserito nel quadro di altri quattro progetti pilota finalizzati alla progettazione e alla realizzazione di azioni per il riuso turistico e del marketing territoriale nei centri storici dei paesi siti in prossimità delle coste. Durante l’Educational Tour, ai giornalisti sono stati fatti visitare i luoghi più notevoli della sacralità cuglieritana che spazia dal periodo nuragico al medioevo. Le escursioni guidate, hanno toccato le località di Santa Caterina, Sessa, Cornus, S’Archittu, Is Arenas, la Fonte Ziu Memmere e Casteddu Etzu.

A far vivere adeguatamente lo spirito dell’iniziativa ai giornalisti, è stata scelta la Settimana Santa che si è appena conclusa, perché con la suggestione dei riti nascosti e le sue unicità, è uno degli eventi che interpreta e comunica meglio l’identità di questo territorio, che si distingue per una spiritualità permeata di storia e tradizioni millenarie, direttamente connesse con la “sacralità” dei luoghi, infatti, il Montiferru è permeato di religiosità sin dai primi anni del cristianesimo, per questo la fede è ancora viva e sentita tra la popolazione”.

Per entrare nell’atmosfera della Settimana Santa di Cuglieri,  al gruppo di giornalisti è stata fatto visitare una parte significativa del territorio del Montiferru ed è stato descritto con dovizia di particolari il progetto “Gurulis Anima–Mundi”,  finanziato dalla Regione, che vede Cuglieri capofila, di marketing territoriale, mettendo in risalto il fatto che si tratta di uno dei quattro progetti, che nascono dal territorio e da ciò che esso esprime, sottolineando l’importanza che ha avuto nella sua storia la presenza a Cornus-Columbaris, dei vescovi e delle maestranze africane, già  dal IV secolo d. C.. Presenze che hanno contribuito ad irradiare la spiritualità  cristiana in tutta la Sardegna e Cuglieri ne è stato il centro propulsore. Il progetto è stato più volte ripreso, modificato e adeguato con nuove idee e nuovi apporti, tra cui anche quello sul turismo storico e religioso, per riuscire a far diventare Cuglieri un punto di rilevanza nel turismo religioso. In altre regioni del nord Italia, o delle vicine Baleari, per esempio, la percentuale del PIL relativo al turismo religioso va dal 16 al 70%, quindi, anche nel Montiferru ci sarebbero ampi margini di miglioramento, per sviluppare tale tipo di turismo nel territorio.

Una risposta a “CONCLUSO L'EDUCATIONAL TOUR PER PRESENTARE LA BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO CHE SI TERRA' AD OTTOBRE A CUGLIERI”

Rispondi a Antonio Luigi Galistu (Stoccarda) Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *