PRANZO SARDO DI SOLIDARIETA' AL CIRCOLO "SU NURAGHE" DI BIELLA PER GLI AMICI DELL'ANFFAS DI GAGLIANICO

 
di Giovanni Usai

Domenica 24 marzo 2013 – 300 persone a tavola per il 23° pranzo benefico sardo preparato da 30 volontari del Circolo Su Nuraghe di Biella in favore dell’Anffas di Gaglianico. Fiori sui tavoli, saluto alla nuova stagione che stenta ad affermarsi, tra pane carasau, vini di Sardegna, acqua “Lauretana” e “coca-cola” offerta dalla ditta omonima, che sorge proprio di fronte, dall’altro lato della strada Trossi.

Ancora una volta, si è rinnovato un momento di festa molto atteso dai ragazzi ospiti delle strutture di Biella e di Salussola, voluto e organizzato in mirabile sinergia da Su Nuraghe e da Anffas. Una giornata speciale presso le accoglienti strutture di Gaglianico, ospiti dell’Associazione Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale e della Cooperativa Sociale Integrazione Biellese.

L’edizione 2013 è stata animata dai Clown Dottore dell’Associazione Naso in Tasca di Biella, con “Smemorina”, “Grisù”, Cincillà e “Barbagianni”, bravissimi “nasi” che hanno parlato e ascoltato gli ospiti, realizzando fantastiche figure con lunghi palloncini colorati, raccontando storie, donando sorrisi, rendendo ancora più grande e partecipata la festa.

Un pranzo, che diventa tradizione condivisa, arricchito dall’adesione dei sindaci Andrea Quaregna di Gaglianico, Carlo Cabrio di Salussola, Donato Gentile di Biella, dalla presenza di Nicoletta Favero, neo senatrice della Repubblica, e di don Paolo Loro Milan, parroco di Gaglianico.

Hanno fatto gli onori di casa Loris Menegolo, Ivo Manavella e Battista Saiu per conto dei rispettivi enti, accogliendo e mettendo a loro agio gli invitati.

Da ventitre anni si rinnova una bella sinergia tra associazioni, come tra veri amici, sostenuti dai rispettivi associati che partecipano con entusiasmo. Oramai, il pranzo Anffas, la terza domenica di marzo, è una tradizione vera e propria, che, come l’attesa primavera, ritorna puntualmente per far rinascere i fiori dell’ amicizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *