SARDEGNA IN PRIMA LINEA ALLA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO A MILANO (POLO FIERISTICO DI RHO) DAL 14 AL 17 FEBBRAIO

 

foto Perlato

 

La Sardegna è da sempre una delle destinazioni più desiderate e ricercate dai turisti di tutto il mondo e nel 2013 punta a superare le criticità che hanno caratterizzato le ultime stagioni, legate in particolare alla grave crisi economica internazionale e al ‘nodo trasporti’ (aerei e marittimi). Appuntamento immancabile e ideale per riconfermare l’appeal della Sardegna nei confronti del mercato turistico e promuovere le proposte di vacanza nell’Isola è la Borsa internazionale del Turismo di Milano, in programma dal 14 al 17 febbraio a Rho FieraMilano, la più prestigiosa rassegna italiana del settore dove da sempre la Regione Sardegna è protagonista. E si presenta sul palcoscenico della Bit 2013 (dove nell’arco delle quattro giornate fieristiche saranno presenti 60 mila operatori professionali, 90 mila visitatori e 3500 giornalisti) con una serie di novità all’insegna, in particolare, dell’innovazione tecnologica. Ma sarà anche una partecipazione improntata alla tradizione e alla sobrietà: “Abbiamo ‘letto’ attentamente la situazione attuale – ha affermato l’assessore del Turismo Luigi Crisponi stamane durante la conferenza stampa di presentazione – e perciò, in linea col quadro di generale incertezza e di una stagione che si presenta ‘complicata e scostante’, la nostra sarà una partecipazione ‘low cost’, con due linee guida: cultura identitaria e innovazione tecnologica. Considerato che si può promuovere e comunicare efficacemente valorizzando al meglio le nuove tecnologie, abbiamo puntato sul web, sui canali social e sulla diffusione degli smartphone”.
CONTRATTAZIONI
Nell’arco delle tre giornate di contrattazioni, da giovedì 14 a sabato 16, suddivise nella sesta edizione del Buy Club (workshop degli operatori dell’associazionismo e dei Cral) e nel ‘classico’ Buy Italy (workshop dell’offerta turistica italiana giunto alla 28esima edizione), saranno presenti circa 150 operatori sardi (in tutto nell’arco delle tre giornate) in rappresentanza di enti e istituzioni, strutture ricettive (alberghi e catene alberghiere, residence, albergo diffuso e camping, casa vacanze e bed&breakfast), tour operator e agenti di viaggi, consorzi turistici, vettori, società di servizi e di gestione. “Una nutrita pattuglia che accompagniamo e sosteniamo in un appuntamento imperdibile”, ha aggiunto Crisponi. Il Buy Club è l’unico evento in Italia a garantire la presenza dell’associazionismo europeo (circa 150 seller proporranno le loro offerta a cento buyer di 11 paesi). Mentre il Buy Italy è considerato da seller e buyer il punto di riferimento principale per il mercato turistico italiano nonché uno dei più importanti al mondo. Circa 2000 seller italiani incontreranno 700 buyer provenienti da 60 paesi. Le giornate di contrattazioni saranno suddivise per temi: leisure (tempo libero), culturale/enogastronomico, lusso e mice/business travel (congressuale).
STAND E SARDEGNA STORE, CULTURA E IDENTITA’
Nello stand della Regione Sardegna ci saranno spazi riservati, oltre che per le istituzioni, anche per agli operatori di settore; mentre sarà possibile per le amministrazioni provinciali presentare e organizzare eventi nel Sardegna Store (in centro a Milano). Nel solco della tradizione enogastronomica e artigianale della Sardegna, all’interno dello spazio espositivo, avranno posto l’associazione ‘Strade del vino Cannonau di Sardegna’ e quella del ‘Carignano del Sulcis’ e saranno all’opera due artigiani nel realizzare le tradizionali maschere dei Carnevali di Mamoiada e Ottana, coerentemente con la promozione dell’Isola che danza, campagna di valorizzazione degli eventi dei primi mesi dell’anno (Carnevale e Riti della Settimana santa), giunta alla terza edizione.
TANTE NOVITA’ DIGITALI
L’assessorato del Turismo presenterà alcune novità tecnologiche, a partire dalla nuova app per turisti, ‘App(ortata) di mano’, scaricabile gratuitamente dall’Apple store. In essa sono pubblicate quattro carte tematiche: archeologica, delle spiagge, delle tradizioni popolari e dell’artigianato artistico. ‘Apportata di mano’, ricca di funzionalità e ‘interattiva’ con gli utenti, mostrerà la Sardegna in ogni suo angolo: come avere un’enciclopedia sul palmo della mano. Saranno pubblicate su Apple store e Android market (e presentate alla Bit) anche l’edizione 2013 dell’Annuario delle strutture ricettive della Sardegna, arricchita dai contenuti extra (fotografie e video), forniti dalle strutture che hanno aderito all’iniziativa, e un’altra applicazione per smartphone, ‘iGeoPix’ (ideata e sviluppata dal consorzio Crs4), che aiuta a scoprire e a orientarsi nelle località attraverso le foto, quasi in tridimensione.
GIGANTI DI MONT’E PRAMA IN 3D
Sintesi di identità e innovazione saranno le immagini tridimensionali dei ‘Giganti di Mont’e Prama’, che si potranno ammirare negli schermi all’interno dello stand. Anch’esse frutto di una sperimentazione del Crs4, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archeologici di Cagliari e Oristano, l’applicazione permetterà, per la prima volta, di visualizzare in 3D le figure di un guerriero, un arciere e un nuraghe, con una visualizzazione talmente ‘zoomata’ e nitida da rilevare particolari, che l’occhio non può cogliere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *