BALLI SARDI E IL CANTO A TENORE DE "SOS EMIGRANTES": LA MANIFESTAZIONE DEL CIRCOLO "ICHNUSA" DI BRA (CN) PRIMA DELLE FESTE NATALIZIE


di Natascia Massa

L’associazione in occasione dell’Immacolata  ha voluto non solo salutare in modo allegro e festoso l’anno trascorso con i suoi soci e dare il benvenuto ai nuovi; ma anche, lanciare un messaggio a tutti i presenti, attraverso la riscoperta delle sue più antiche tradizioni canore e folkloristiche. La serata svoltasi all’insegna del canto corale a Tenore caratterizzante il mondo agro-pastorale della Sardegna e del ballo tradizionale sardo;  sono stati omaggiati nel modo migliore possibile dalla presenza  dei  tenori “SOS EMIGRANTES” e da un gruppo di ballo sardo proveniente da Milano. E’ proprio dal concetto di Emigrante che lega tutti i sardi alla propria terra, da cui si sono allontanati per vari motivi tra i quali, quelli legati al lavoro, ma non solo; che fa nascere il progetto dei SOS EMIGRANTES, di voler riproporre il canto a tenore, rispettando il più possibile l’armonia originaria dei suoni e il rispetto del concetto di sardità, anche al di fuori dei confini dell’Isola. Nonostante la giovine età dei componenti del gruppo e la lontananza dalla propria terra, si sono sin da subito dimostrati all’altezza del loro progetto, che con passione sempre crescente portano avanti oramai dal 1995, facendosi  portatori di un piccolo tesoro da pochi conosciuto che l’UNESCO ha voluto inserire tra i patrimoni orali e immateriali dell’umanità, definendolo patrimonio intangibile. Tali gruppi hanno saputo animare la serata con diversi balli figurati accompagnati dalla fisarmonica e dal canto corale, riuscendo a coinvolgere attivamente anche il pubblico spettatore, trasformando l’evento in una tipica festa paesana “alla sarda”. La serata si è scoperta oltre che occasione di festa, soprattutto un’ opportunità di crescita culturale sia per il pubblico uditore sia per gli stessi, membri, del circolo. Per questo motivo l’Ichnusa coglie l’occasione per ringraziare il suo delegato giovani “Stefano Secci” che offre ogni anno lo spunto per nuove manifestazioni che si dimostrano sempre di grande successo, proprio come questa; inoltre anche il Comune di Bra che ha offerto il Centro G. Arpino per poter svolgere la manifestazione; e infine un grazie sentito a tutti i soci che con la loro presenza costante agli eventi dimostrano con affetto il loro appoggio.

L’Ichnusa augura di cuore Buone Feste a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *