IL 18 NOVEMBRE ALL'ASSOCIAZIONE SARDA, LA PRESENTAZIONE UFFICIALE IN CATALOGNA DEL DOCUMENTARIO "BARCELONA EN DOS COLORS" DEL GIOVANE REGISTA SARDO ALBERTO DIANA


di Claudia Loi

Barcellona, luglio 2010. Il Tribunal Constitucional di Madrid rifiuta lo Statuto Autonomo della Catalogna: le aspirazioni politiche, linguistiche e nazionali del popolo catalano vengono notevolmente ridimensionate. Per le strade della città di Gaudì esplode l’euforia indipendentista: si svolgerà infatti il 10 Luglio una grande manifestazione di protesta per l’autodeterminazione. Negli stessi giorni, la nazionale spagnola di calcio percorre il suo cammino trionfale ai mondiali in Sudafrica. L’accesso alla finalissima viene conquistato grazie al gol di un catalano, Carles Puyol, e si giocherà l’11 luglio. Il regista accompagna lo spettatore in un viaggio fra le diversità, le contraddizioni e le intolleranze sopite di una città in due colori.

Dopo la prima presentazione del documentario in terra catalana all’Universitá di Barcellona, che avverrá  il giorno 16 di Novembre, Alberto Diana ci propone una seconda visione alla nostra Associazione dei Sardi.

Dopo il documentario ci sará un dibattito con l’autore, introdotto da Esther Fernández Cifuentes, una studentessa catalana che ha avuto diverse occasioni per vivere in Sardegna, l’ultima delle quali per fare un tirocinio alla Cineteca Sarda di Cagliari.

Il documentario ha partecipato a diversi festival internazionali ed ha vinto un premio particolare nel Babel Film Festival, il primo festival del cinema dedicato a film in lingue minoritarie, tenutosi a Cagliari lo scorso Dicembre.

 

Alberto Diana é nato nel 1989 a Iglesias. Studia Lettere presso l’Università di Cagliari dal 2008. Nel 2009 arrivano le prime esperienze con il teatro e i cortometraggi. Si trasferisce a Barcellona nel febbraio 2010 grazie ad una borsa Erasmus; vi rimarrà fino all’estate dell’anno seguente. Collabora come attore alla realizzazione di alcuni corti prodotti dalla scuola di cinema Bande a Part. Nel mese di Luglio dirige il documentario Barcelona en dos colors, terminato nel 2011. Ottiene successivamente una borsa di studio per un tirocinio presso i Servizi Linguistici dell’Università di Barcellona. Al termine dell’esperienza, nell’estate 2011, fa ritorno in Sardegna. Scrive racconti brevi, articoli e reportage. Nell’estate 2012 collabora con l’emittente radiofonica Radio Press, dove ha ideato e condotto il programma di approfondimento musicale Voto Latino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *