REGIONE E SARDEGNA RICERCHE ALLO SMAU DI MILANO CON UNO STAND CHE OSPITA 11 IMPRESE SARDE


redazione Tottus in Pari

Per contrastare l’eventualità di trovarsi ad operare su innovazione di secondo livello, utilizzando cioè prevalentemente le innovazioni prodotte in altri contesti, vanno rafforzati, affinati e rinnovati, anche con nuove forme integrate di agevolazione, gli strumenti legislativi, finanziari ed organizzativi utilizzati nel passato. La scelta fatta dalla Regione Sardegna è stata quella di puntare su alcuni settori strategici come ricerca, innovazione e imprese e la nostra presenza allo SMAU vuole porre le basi proprio su questi fattori in modo da orientarci verso realtà internazionali sempre più all’avanguardia. Stiamo investendo risorse importanti come i 300 milioni per la ricerca, i 92 per i “Progetti di filiera e sviluppo locale nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati”, e stiamo puntando in modo deciso sulla Banda ultra larga per mettere in collegamento circa 5.000 uffici della Pubblica amministrazione, 284.000 utenze residenziali e 50.000 unità locali”. E’ quanto affermato dal vice presidente della Regione e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, nel corso della visita allo stand che ospita start up e imprese sarde del settore dell’informazione e della comunicazione presenti allo SMAU di Milano, fiera ICT nazionale dedicata all’innovazione e alle nuove tecnologie.
“Questa è la terza volta che Sardegna Ricerche partecipa con una delegazione di imprese innovative della Sardegna allo SMAU – ha sottolineato Maria Paola Corona, presidente di Sardegna Ricerche – a testimonianza dell’importanza che SMAU assume come vetrina internazionale di prodotti e luogo per la nascita partenariati commerciali e tecnologici tra imprese. La novità di quest’anno è rappresentata dal fatto che lo SMAU è stata l’occasione per presentare a livello nazionale i nuovi bandi di Sardegna Ricerche a favore delle start up e delle imprese innovative, con una dotazione finanziaria complessiva di oltre 18 milioni di euro. Questi bandi testimoniano il ruolo sempre più importante che Sardegna Ricerche, l’agenzia della Regione Sardegna per l’innovazione tecnologica, svolge nel sostenere la nascita e lo sviluppo di imprese ad elevato contenuto tecnologico”.  Sino al 19 ottobre, Regione Sardegna e Sardegna Ricerche saranno presenti allo Smau di Milano nello stand “Sardegna”, nell’area “Percorsi dell’innovazione”, riservata alle Regioni più innovative, insieme al CRS4, il Centro di Ricerca del Parco Tecnologico di Pula. Nell’area espositiva sarda, saranno presenti 11 imprese locali operanti nel settore ICT (tra queste 4 start-up innovative) provenienti da tutta la Sardegna: Akhela; Di-SiDE; Faticoni; Maxinfo Sardegna; Nanni Ufficio System; Noviservice; SmartLab; Stelnet; Treddi Group; Zetesis; Zucchetti Centro Sistemi. Ogni espositore presenterà i propri progetti, prodotti e applicazioni all’interno dello stand o in incontri dedicati e avrà l’occasione di incontrare partner finanziari e commerciali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *