VICENDA ROSSELLA URRU: CRESCONO LE SPERANZE. I RAPITORI DAL MALI RIPRENDONO LE TRATTATIVE

 
redazionale Tottus in Pari

Il Movimento per l’unicità e la jihad nell’Africa occidentale ha annunciato, la ripresa delle trattative per il rilascio degli ostaggi occidentali nelle sue mani, tra cui Rossella Urru. In questo momento il Mujao terrebbe sequestrati, oltre a Rossella Urru, altri due cooperanti, entrambi spagnoli, Ainhoa Fernandez de Rincon, dell’Associazione amici del popolo saharawi, e Enric Gonyalons, dell’organizzazione spagnola Mundobat, e sette diplomatici algerini, tra cui il console generale, rapiti a Gao, nel nord del Mali. In un comunicato, recapitato all’Afp a Bamako, gli integralisti del Mujao hanno affermato di avere incontrato dei mediatori, di avere cominciato a discutere e che i contatti proseguiranno. Nelle scorse settimane, i miliziani del Movimento avevano annunciato di avere chiesto, per la liberazione di Rossella Urru e Ainhoa Fernandez de Rincon trenta milioni di euro e quindi per quella dei diplomatici algerini. Rossella Urru è stata rapita il 23 ottobre dello scorso anno nel campo profughi saharawi di Rabuni, nel sud ovest dell’Algeria, dove lavorava da due anni per l’ong Comitato Italiano Sviluppo dei Popoli (Cisp).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *