PROPOSTE F.A.S.I. PER IL 2012 AI CIRCOLI SARDI DEGLI EMIGRATI: SI PUNTA SULLA VALORIZZAZIONE DELLA LINGUA SARDA

nella foto la Presidente della Federazione della Associazioni Sarde in Italia

di Serafina Mascia

Diverse le attività e i progetti messi a punto dalla FASI per questo 2012.

Concorso nazionale per i figli degli emigrati sulla cultura sarda. Miglior tema, saggio o articolo sulla Sardegna e tour storico-archeologico per 25 partecipanti. Il concorso è rivolto ai ragazzi e i giovani di seconda e terza generazione dei circoli sardi. Agli autori dei 25 migliori elaborati verrà offerto un tour nei luoghi storici e archeologici più interessanti e meno conosciuti della Sardegna.

Tenores patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Verrà promossa la conoscenza e la divulgazione del canto a Tenore con coinvolgimento delle Circoscrizioni nelle organizzazioni di concerti, conferenze e convegni.

Valorizzazione della lingua sarda.  A 50 anni dalla morte di Leopold Wagner iniziative sulla lingua sarda. Suggerimenti per la programmazione di attività sul tema. A partire da Wagner il punto sugli studi sulla lingua sarda / conferenze / dibattiti. Invito alla continuazione nei circoli del progetto di interviste ai vecchi e nuovi emigrati che raccontano la storia della propria emigrazione, ciascuno nella variante linguistica del proprio paese. E’ un progetto che può essere  portato avanti anche con i giovani universitari dei circoli “sardo parlanti” (videoregistrazione con telecamera fissa / oppure anche senza video, con la registrazione audio). Bisogna pensare a un laboratorio permanente storico-linguistico, a una biblioteca della memoria. Possono essere fatte iniziative di presentazione e letture di poesia “in limba”. Oppure iniziative di “poesia a bolu” con i Cantadores con comitati di amatori, costituiti ad hoc, come si faceva una volta, con l’obiettivo dell’autofinanziamento, almeno parziale e la partecipazione di più circoli. Possono essere programmati film e documentari “in limba”; presentati a turno, dove è possibile, da un socio o dai giovani che preparano una scheda; o spettacoli musicali nei circoli per i soci; oppure insieme ai seminari giovani da fare nelle circoscrizioni. Saranno programmati 4/5 spettacoli con gruppi “a tenore” dentro il progetto regionale approvato dall’Assessorato fra le attività da realizzare nel 2012. Possono programmarsi corsi di lingua sarda rifacendosi all’esperienza dei circoli ch li hanno già organizzati negli scorsi anni. Il tutto deve portare a parlare in sardo (o ricominciare dove non lo si fa più) nei circoli. Ritrovare questo grande piacere, senza razzismi o esclusioni, perché di “lingue” se ne possono parlare più di una.

I referenti per la cultura con valenza regionale: Serafina Mascia e Paolo Pulina.

Per la lingua sarda: Simone Pisano.

Per i progetti con i giovani: Giancarlo Palermo.

Per i progetti con le donne: Maria Marceddu.

Una risposta a “PROPOSTE F.A.S.I. PER IL 2012 AI CIRCOLI SARDI DEGLI EMIGRATI: SI PUNTA SULLA VALORIZZAZIONE DELLA LINGUA SARDA”

  1. la mitica serafina mascia molto simpatica l’ho conosciuta personalmente a padova ad un incontro di donne di tutto il mondo. eravamo tutte donne sarde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *