LE BORSE DI STUDIO PER I GIOVANI STUDENTI: IL CLASSICO APPUNTAMENTO D'INIZIO ANNO AL "SU NURAGHE" DI BIELLA

giovani e meno giovani al circolo "Su Nuraghe" di Biella

di Simmaco Cabiddu

Nelle sale del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, sono state assegnate le tradizionali Borse di Studio ai figli meritevoli dei soci. Nel suo indirizzo di saluto, il presidente Battista Saiu ha voluto ricordare la figura del Professor Tito Orrù, recentemente scomparso a Cagliari, accolto dai presenti da un caloroso applauso di ringraziamento. Alle sue parole, sono seguite quelle di Roberto Perinu, presidente della Commissione esaminatrice, che, prima della proclamazione dei vincitori e della consegna dei premi, ha ricordato i recenti incontri biellesi con l’amato Professore, sottolineandone la delicatezza e la dolcezza umana, doti che, sempre, contraddistinguono lo studioso ricco di qualità non solo intellettuali. Fin dalla sua costituzione, Su Nuraghe inaugura il nuovo anno sociale con la festa dei bambini, con al centro i nuovi virgulti della grande famiglia dei Sardi di Biella. La partecipazione alla vita associativa avviene attraverso momenti diversificati che vedono coinvolti i soci e le loro famiglie. Con la premiazione dei migliori risultati scolastici conseguiti dai giovani e giovanissimi ragazzi che frequentano le scuole Elementari e Medie, si vogliono riconoscere e valorizzare pubblicamente l’impegno e i risultati raggiunti in ambito scolastico. Oltre ai premi in denaro, nel rispetto del momento calendariale, sono stati consegnati, insieme ai libri offerti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, le immancabili calze della Befana.  L’atteso “cumbidu”, il rinfresco, in cui erano presenti i canestrelli biellesi, è stato offerto dalla Pasticceria Brusa. Della Commissione esaminatrice facevano parte la professoressa Anna Taberlet Puddu e la maestra Elena Garella. I premi sono stati assegnati a: Ludovico Laurora, Tommaso Lai, Samuele Ratti, Maddalena Ghisu, Matteo Zulian, Sebastiano Ratti e Luca Zulian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *