ONORI ALL'UNITA' D'ITALIA NELLE INIZIATIVE DEL CIRCOLO "QUATTRO MORI": LA NONA EDIZIONE DELLE "GIORNATE SARDE" A OSTIA (ROMA)


di Enzo Pisano

Il consiglio direttivo in piedi sul palco a cantare l’inno di Mameli insieme a migliaia di sardi e romani, cosi è iniziata la nona edizione delle Giornate Sarde a Ostia. Tantissimi visitatori con grande partecipazione dei bambini delle scuole elementari di Ostia hanno fatto visita alla mostra “ Anniversario dell’unità d’Italia “il circolo Quattro mori ha indetto un concorso a tema per le scuole elementari, sul centocinquantesimo dell’unità d’Italia, in tanti hanno risposto. Il 4 dicembre ci sarà presso il circolo la premiazione dei vincitori, e un ricordo a  tutti i bambini che hanno presentato i loro temi e disegni. Seguita con molto interesse la rappresentazione, coordinata dalla dott.ssa Maria Antonietta Schirru, “l’Italia vista dalla luna” un viaggio con Giacomo Casti e Matteo Sau, attraverso, la storia, le storie, i libri e le canzoni  che hanno reso in 150 anni l’Italia e la Sardegna sempre più simili e sempre più lontane. Sono intervenuti, il presidente della FASI dott. Tonino Mulas, l’on.Gemma Azuni consigliere del comune di Roma, il dott. Giacomo Vizzani presidente del 13° municipio, il dott. Giuseppe Barbati sindaco di Camposano. Il Presidente delcircolo Piero Nera ha ringraziato tutti per la loro presenza, in particolar modo l’onorevoleGemma Azuni anche per il sostegno dato all’intera manifestazione.  Il bravissimo direttore artistico Francesco Spanu ha presentato magistralmente l’esibizione dei gruppi folk “Sas comares de Santu Juanne” del comune di Benetutti, “Sa Defessa” comune di Loculi  “Gli Scalzi” comune di Cabras, intervallati dal cantanteGiovanni Satta , accompagnato alla chitarra da Michele Mastio, il suonatore di Launeddas Stefano Pinna,  in una cornice di stand tutti provenienti dalla Sardegna con i loro prodotti tipici dall’artigianato ai vini ai dolci. Molto apprezzati gli stand della lavorazione delle seadas, del torrone, e del pane carasau il tutto lavorato in “ diretta. Graditissima e applaudita  la sfilata con balli e canti di tutti i gruppi per le vie di Ostia. Domenica si è celebrata  la Santa messa nella chiesa della Madonna di Bonaria accompagnata dal suono delle Launeddas. Anche quest’anno le Giornate Sarde hanno cercato come sempre di valorizzare il più possibile le risorse storiche e culturali della Sardegna con il Folklore e i suoi colori, il turismo, la musica, i prodotti tipici, gli antichi mestieri. “E’  la  Sardegna di ieri e di oggi che il circolo Quattro Mori propone ai suoi visitatori” tutto intorno le bandiere dei quattro mori, a  protezione una bandiera di “Santu Jacu” patrono di Mandas….. il mio paese natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *