UN SALUTO, UN RINGRAZIAMENTO … LETTERA AI CIRCOLI DEGLI EMIGRATI SARDI DALLA PRESIDENTE DELLA F.A.S.I.

Serafina Mascia, Presidente FASI

di Serafina Mascia

Cara Presidente, Caro Presidente, prima di tutto vi voglio ringraziare per il vostro impegno e il vostro lavoro nella preparazione e nella realizzazione del nostro quinto Congresso. E’ stato un grande Congresso per l’ampia e approfondita discussione al nostro interno: se contiamo la sessione dei giovani, la sessione plenaria (57 interventi), il seminario dei giovani, la sessione dei giovani, la sessione delle donne, quella dei presidenti, possiamo parlare di almeno 150 interventi. Credo che sia un esempio di partecipazione e di dibattito democratico che vale non solo per noi. È importante la qualità del nostro dibattito, arricchita anche dalle venti personalità del mondo della cultura e delle professioni presenti. È importante l’interlocuzione politica e istituzionale che c’è stata. È importante l’immagine che si è proiettata in Sardegna, per gli apprezzamenti che sono venuti e per i canali di dialogo che abbiamo aperto, a cominciare dal nuovo assessore. È importante perché il dibattito, malgrado le diverse opinioni legittimamente presenti, ha dimostrato la nostra grande forza e la condivisione dei nostri obiettivi di fondo per la valorizzazione della nostra Sardegna e per la sua promozione e il suo sviluppo. È importante perché abbiamo eletto con grande passione un nuovo gruppo dirigente, che coniuga continuità e rinnovamento. A questo proposito il mio ringraziamento, oltre a quello rivolto a voi presidenti, va a coloro dell’esecutivo che nella scorsa legislatura hanno dato il loro contributo con passione, generosità, competenza: Pierangela Abis di Milano, Luciano Locci di Savona, Giuseppina Pira di Parma, Simone Pisano di Pisa, Virgilio Mazzei di Genova, Giuseppe Tidore di Milano. Grazie alle donne e agli uomini che si sono candidati perché questo è un valore e un contributo: anche se non eletti essi sono una risorsa importante per la FASI. Grazie ai giovani, mai come in questo congresso, presenti e protagonisti. Grazie infine a Tonino Mulas, presidente uscente e nuovo presidente onorario, che ci darà il suo contributo anche per il futuro e a Filippo Soggiu, presidente emerito, al quale siamo ugualmente riconoscenti. Ma torno ancora a voi presidenti, pilastro e bandiera dei circoli che fanno la FASI, perché siete voi, che potete far andare avanti le attività, l’innovazione, l’apertura ai giovani.

 * Un ringraziamento particolare va a “Tottus in pari” che ha già dato ampi resoconti del congresso. Bisogna che i circoli collaborino inviando in anticipo i loro appuntamenti e i loro materiali. Tottus in pari non è il giornale della FASI ma è oggi lo strumento impareggiabile di collegamento e visibilità per le nostre iniziative nel mondo di internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *