LA MOSTRA "FRATELLI D'ITALIA" A GORLE: SATIRE E VIGNETTE SULL'UNITA' D'ITALIA CON IL CIRCOLO "MARIA CARTA" DI BERGAMO

in piedi Sisinnia Bua, presidente del circolo "Maria Carta" di Bergamo

di Diana Noris

Un viaggio tra mille storie che hanno portato all’Unità d’Italia, raccontato dall’ironia di abili vignettisti italiani e stranieri raccolti in una mostra dal titolo “Fratelli d’Italia” allestita nell’auditorium di Gorle a cura di Luca Paolesu. L’iniziativa è stata promossa dalla FASI (Federazione Associazioni Sarde in Italia) in collaborazione con il circolo culturale “Maria Carta”  di Bergamo, d’intesa con la Regione Autonoma della Sardegna e con il patrocinio del comune di Gorle. “L’esposizione – spiega Sisinnia Bua, presidente del circolo Maria Carta –  è stata allestita a Torino, Firenze, Roma e Cagliari ma anche in Paesi stranieri come Stati Uniti, Argentina e Australia, dove operano comunità sarde. E’ stata presentata anche alla Camera dei Deputati”. La mostra è frutto di un lavoro iniziato un anno fa : “Hanno partecipato 507 artisti – ha spiegato Carla Cividini della FASI – provenienti da 53 Paesi per un totale di 1400 opere. Il risultato della loro selezione è questa mostra, con 70 pannelli organizzati in otto sezioni ”. “Una bella iniziativa – afferma il sindaco Marco Filisetti e agli elogi si aggiunge anche il Presidente del Comitato regionale per le celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia: “La satira nel Risorgimento – afferma Carlo Saffioti , consigliere regionale – è stato uno strumento popolare importante, uno stimolo per sollecitare i protagonisti a passare ai fatti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *