"LA SARDEGNA IN PIAZZA INCONTRA VIMODRONE": LA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DAL CIRCOLO "LA QUERCIA"


di Michele Cossa

Organizzata dal locale circolo dei sardi “la quercia” il 9 ottobre 2011 si è svolta a Vimodrone la 5° edizione di “La Sardegna in piazza incontra Vimodrone”, annuale incontro dell’associazione dei sardi con la popolazione vimodronese. Dopo la rassegna culturale dei giorni scorsi a Villa Torri tra le due regioni, nei loro interventi il presidente del circolo Gianpiero Fenu e l’Assessore alla Cultura del comune di Vimodrone Gornati nel ringraziare la Sardegna attraverso il Circolo La Quercia hanno rimarcato la validità di questo gemellaggio, fatto di arte, spettacolo e sentimenti, che rafforzano ancora una volta il legame che senza confini unisce la Sardegna e la Lombardia. Quest’anno alla manifestazione, per la prima volta ha partecipato un gruppo non sardo .Dalla provincia di Como si è esibito il gruppo folkloristico lombardo “I BRIANZOLI”, con i loro costumi tradizionali e i loro balli ci hanno rimandato ai tempi del Manzoni con Renzo e Lucia. La loro esibizione ha divertito il numeroso pubblico intervenuto e in particolare i sardi nel veder ballare non il classico ballo sardo ma i balli tradizionali lombardi. Per la Sardegna si è esibito il coro meticcio di Pino Martini Ubinu “SA OGHE DE SU CORO”, il loro amore per la Sardegna e la passione del canto attraverso il loro vasto repertorio di musica corale sarda, con le loro voci questo gruppo , composto tra l’altro anche da non sardi ha reso la loro esibizione molto particolare . Inoltre ha allietato la serata, per i bambini ma anche per gli adulti, il mago Pietro Magico Jason, che con le sue magie ha chiuso l’evento con un pizzico di allegria e vivacità. Durante la giornata, i vari stands allestiti hanno fatto conoscere ancora una volta i prodotti enogastronomici della Sardegna. La presenza di un pubblico numeroso ha reso questa 5° edizione molto gradita e apprezzata, conclusasi nella sede del circolo con la classica cena sarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *