GUIDA BLU 2011: LA SARDEGNA PRIMA IN ITALIA CON LE "CINQUE VELE" ASSEGNATE A VILLASIMIUS, POSADA, BOSA E BAUNEI

Baunei, spiaggia di Santa Maria Navarrese
Baunei, spiaggia di Santa Maria Navarrese

ricerca redazionale

I mari o i laghi più limpidi, i paesaggi mozzafiato, i luoghi d’arte e le eccellenze enogastronomiche del Belpaese. Dove insomma trascorrere la migliore vacanza all’insegna della qualità, lo rivela Legambiente e Touring Club Italiano che con la “Guida Blu 2011” segnala le migliori località per l’estate. La palma d’oro, anche quest’anno, per quanto riguarda la sezione mare, va a Pollica (con le frazioni costiere di Acciaroli e Pioppi), nel salernitano. Insieme alla cittadina campana, immersa nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, altre 13 località conquistano le 5 vele, il massimo riconoscimento assegnato dall’associazione ambientalista alle amministrazioni che coniugano al meglio qualità del territorio, dei servizi e politiche di tutela e sostenibilità. La Sardegna si conferma la regione con la media più alta di vele (3,51) migliorata ancora rispetto a quella dell’anno scorso (3,4) e vede anche una nuova entrata nella rosa delle 5 vele, Villasimius (Cagliari) che si aggiunge a Posada (Nuoro), Bosa (Oristano) e Baunei (provincia dell’Ogliastra). Con Maratea (Potenza) la Basilicata entra per la prima volta nell’Olimpo delle magnifiche cinque vele mentre ne esce la Liguria, dove le Cinque Terre quest’anno si fermano a 4 vele. Stabili la Toscana e la Puglia che piazzano tra le prime 14, rispettivamente, 3 e 2 località. Migliora ancora la Sicilia che conquista il secondo posto con l’Isola di Salina (Messina) e vede sventolare le 5 vele anche a San Vito Lo Capo (Trapani) e Noto (Sicurasa). New entry siciliana anche tra le 4 vele con l’agrigentina Siculiana. La vetta raggiunta per il secondo anno consecutivo da Pollica, la perla del Cilento, è ancora più significativa in un contesto, come quello campano, che paga una cattiva gestione del territorio martoriato da abusivismo edilizio, rifiuti e mala depurazione e che retrocede nella classifica della Guida Blu, passando da una media di vele di 2,69 del 2010 a 2,34 di quest’anno. Ovviamente le mete per l’estate della Guida Blu non si affacciano solo sul mare: per gli amanti dell’acqua dolce c’è un’ampia sezione dedicata ai laghi con la classifica delle località migliori per il turismo lacustre. E anche per il 2011 il Trentino Alto Adige si conferma la regione regina per numero di località tra le prime classificate. Sono cinque quelle che conquistano le 5 vele: Fiè allo Sciliar (Bolzano) sul Lago di Fiè, nell’Alto Adige, Molveno (Trento) sull’omonimo Lago in Trentino, Appiano sulla Strada del vino (Bolzano) sul Lago di Monticolo, Bellagio (Como) sul lago di Como e Massa Marittima (Grosseto) in Toscana, sul Lago dell’Accesa.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *