A BIANCA BERLINGUER, IL PREMIO "DONNA FIDAPA 2011". IL CONFERIMENTO, SABATO 11 GIUGNO A SASSARI


di Mariella Cortès

Sabato 11 giugno alle ore 18.30 presso la sala conferenze di Villa Mimosa (via IV Novembre,  Sassari) verrà conferito a Bianca Berlinguer, direttrice del Tg3, il premio “Donna FIDAPA 2011”. Il Premio, istituito dalla Sezione sassarese della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari nel biennio 1992- 1994 è dedicato a una donna sarda che si sia distinta nelle arti, nelle professioni e negli affari. A ricevere la prestigiosa onorificenza son state, negli scorsi anni, donne di spicco della società sarda impegnate su diversi fronti: Mariuccia Melis, fondatrice dell’opera Gesù Nazareno, la benefattrice Erminia Melis, la critica letteraria Neria De Giovanni, la scrittrice Bianca Pitzorno, il magistrato Simonetta Sotgiu, l’unica maestra di bisso al mondo, Chiara Vigo e Patrizia Mecucci, manager finanziaria. Nella serata di sabato, che vedrà la partecipazione di autorità cittadine e provinciali, a chiusura di una presidenza ricca  di impegni e attività, la presidentessa della sezione sassarese della FIDAPA, Rosalba Crilissi, consegnerà a Bianca Berlinguer grande esempio di intelligenza, tenacia e professionalità. il premio Donna FIDAPA 2011. Nata a Roma nel dicembre del 1959, Bianca Berlinguer è la prima dei quattro figli di Enrico Berlinguer e Letizia Laurenti. La sua carriera giornalistica inizia negli anni Ottanta e la porta in breve tempo, dopo l’esperienza televisiva in “Mixer” come redattrice, a diventare volto stabile del Tg3 conducendo ininterrottamente l’edizione serale dal 1999. Nell’ottobre 2009 viene nominata Direttrice del Tg3 e continua a condurre l’edizione serale e l’approfondimento notturno “Linea Notte”. Il Premio “Donna FIDAPA” le viene conferito a un anno di distanza dall’attribuzione del premio giornalistico “L’isola che c’è”, riconoscimento assegnato in occasione della manifestazione “Sardegna incontra Roma”,  ai 10 giornalisti sardi più popolari che lavorano a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *