ANCHE PERSONALITA' LEGATE ALLA SARDEGNA NEL “DIZIONARIO BIOGRAFICO DEI PERSONAGGI ILLUSTRI DELLA PROVINCIA DI PAVIA, 1801-2010”, CURATO DA PAOLO COMOLLI E PAOLO PULINA


di Cristoforo Puddu

Con la recente pubblicazione (marzo 2011)  del Dizionario biografico dei personaggi illustri della provincia di Pavia (1801-2010) si completa il trittico di opere, a carattere celebrativo, promosse nel 2009 dall’Assessorato ai Beni e alle Attività Culturali dell’ Amministrazione provinciale di Pavia in occasione del 150° anniversario dell’istituzione dell’Ente; i precedenti volumi erano titolati 150 anni dell’Amministrazione provinciale di Pavia – 1859-2009 (documentazione storica relativa a un secolo e mezzo di attività della Provincia) e Cronologia della provincia di Pavia – 1859-2009 (memoria degli avvenimenti grandi e piccoli registrati sul territorio provinciale negli ultimi 150 anni). Il Dizionario, volume agile e moderno, conta oltre 1700 brevi ma efficaci  schede biografiche (che occupano oltre 200 pagine su due colonne) di personaggi degli ultimi due secoli che – come scrivono nella presentazione istituzionale il Presidente Vittorio Poma e il Vicepresidente Marco Facchinotti –  “sono nati o hanno vissuto e operato in provincia di Pavia e si sono distinti nei differenti campi dell’agire umano”, lasciando una significativa traccia nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, delle istituzioni e dello sport. I personaggi locali richiamati nelle schede sono stati rilevati da un’opera uscita nel 1951 (ma con “voci” riferite alla sola città di Pavia), dagli stradari dei quattro comuni più importanti della provincia (Pavia, Vigevano, Voghera e Mortara) ma anche, per quanto possibile, dai libri di storia relativi a molti dei restanti 186 comuni. Le biografie, anche se necessariamente sintetiche,  compongono un poliedrico insieme di notizie utili, stimolanti e di pronto utilizzo da parte degli appassionati cultori (accademici e no) degli studi relativi all’identità culturale del territorio della provincia di  Pavia. Inoltre il volume è arricchito dalla riproposizione di due testi, scritti nel 2003 dal compianto scrittore vigevanese Franco Fava (1946-2009) come premessa ad una più limitata pubblicazione avente anch’essa per  tema  “i personaggi illustri della provincia di Pavia”.   La biografia (scrittura di una vita), riconosciuta ed affermatasi come un genere letterario a sé e come “storiografia dell’esistenza di una persona”, ci aiuta a ricostruire la formazione, il carattere, l’attività, e anche il rapporto con gli ambienti frequentati da quell’ “unicum esistenziale” costituito dalla persona di volta in volta “biografata”. Nel repertorio dei tanti personaggi, che hanno legato indissolubilmente il loro nome a Pavia e alla sua provincia, figurano anche diverse personalità sarde (il chimico ploaghese Efisio Mameli e la sorella sassarese Eva Mameli in Calvino, botanica e madre dello scrittore Italo) o dai forti interessi per la Sardegna (l’archeologo e docente Antonio Taramelli). Molti sono anche i docenti che hanno insegnato nelle università sarde prima o dopo Pavia: l’archeologo Carlo Albizzati, il fisico Adolfo Bartoli, il matematico Luigi Brusotti, l’economista Anna Maria Calvi, la matematica Maria Cibrario in Cinquini, l’oftalmologo Francesco Falchi, il filosofo Ludovico Geymonat, il genetista Carlo Jucci, il politologo Bruno Leoni, la docente di scienze naturali Rina Monti in Stella, la storica del Risorgimento Emilia Morelli, gli anatomopatologi Antonio Pensa e  Aldo Perroncito, il neurologo Ottorino Rossi, il giurista Arrigo Solmi. Ma non mancano il mortarese ingegnere idraulico Angelo Omodeo (progettista del noto lago artificiale sardo che da lui ha preso il nome), la pavese beata Giuseppina Nicoli (attiva a Cagliari a favore dei “picciocus de crobi”), il vigevanese direttore didattico (anche in Sardegna)  e scrittore per ragazzi Gianni Cordone,  il cagliaritano Angelo Pegurini (Pigurina), combattente a fianco di Garibaldi in Uruguay e in Italia, il geologo Giuseppe Capeder, dopo Sassari approdato a Voghera. Nella realizzazione dell’opera (pubblicata dallo Studio editoriale di Vigevano Punto & Virgola; la veste grafica è curata da Monica Marzaioli)  ha svolto un ruolo determinante Paolo Pulina,  che ha coordinato il lavoro editoriale con Paolo Comolli, redatto numerose schede biografiche (insieme allo stesso Comolli e a Rolando Di Bari, Susanna Fava e Vittorio Pasotti) e la ricchissima bibliografia. L’affermato studioso e  giornalista pubblicista sardo-pavese, nativo di Ploaghe (SS), è dal 1977 funzionario dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pavia, per il quale ha curato numerose pubblicazioni periodiche e monografiche (attualmente è responsabile dell’Ufficio Sistemi Bibliotecari e Museali). Pulina è inoltre autore, in proprio, di una “Guida letteraria della provincia di Pavia” (300 pagine, 2005) ed ha tenuto finora 19 corsi per l’Università della Terza Età di Pavia sui temi della storia e della cultura del territorio provinciale: le ricerche per la “Guida” e per le lezioni divulgative hanno sicuramente irrobustito la sua conoscenza degli uomini e delle donne celebri della provincia di Pavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *