NASCE IN SARDEGNA, IL MUSEO NAZIONALE DELLA MAGIA

il Museo sarà inizialmente presso il Centro Commerciale "Le Vele" di Quartucciu
il Museo sarà inizialmente presso il Centro Commerciale "Le Vele" di Quartucciu

di Alessandra Atzori

L’ iniziativa è la prima in Italia e, nella fase di avvio, avrà carattere itinerante. In un secondo tempo il Museo avrà collocazione fissa e troverà ospitalità in una struttura stabile. Lo scopo è di illustrare e documentare quella che è sicuramente una delle attività più antiche del pensiero dell’uomo. In Sardegna il consumo del magico è documentato da storie e leggende che risalgono agli albori della civiltà e che hanno trovato in scrittori come Grazia Deledda un’appassionata narratrice e testimone di riti magici e di eventi misteriosi.
Ma la storia della magia, come è noto, ha origini ancora più lontane e trova le sue radici nei culti religiosi di popoli antichi come i Persiani, i Babilonesi, gli Assiri ed i Sumeri della Regione di Accad. Infatti il termine accadico “ imga”, che significa Sacerdote, fu trasformato dagli Assiri in “ maga” e “rab- mag” fu chiamato il Sacerdote- Stregone dei Caldei e dei Babilonesi. Il Museo della Magia, che esiste in Francia ed in pochi altri Paesi al mondo, si propone di documentare un pezzo della nostra storia che appartiene all’immaginario collettivo e che, nel tempo, ha rappresentato un elemento fondamentale nella società. Basti pensare ai rituali di popoli antichi come gli Aztechi ed i Maya ed al ruolo che, nella storia, hanno avuto Sacerdoti, Maghi, Sensitivi, ecc. Il Museo della Magia nasce con l’ intento di raccontare la storia di quest’ arte antica mostrandone gli aspetti più significativi e documentandone le manifestazioni: quelle legate a credenze e superstizioni immotivate e quelle, invece, che sono frutto di un’arte raffinata che richiede talento, lavoro, fantasia e creatività. Perché la magia è, nella accezione più moderna, spettacolo, esercizio della mente, comunicazione e capacità di liberare emozioni e sensazioni del nostro mondo interiore più ingenuo ed innocente. Il Museo, nella sua fase iniziale, sarà accolto dal Centro Commerciale “ Le Vele” di Quartucciu dove, a partire dal 22 e fino al 26 di febbraio, sarà possibile visitare la Mostra della Magia ed assistere a dimostrazioni dal vivo che saranno proposte dai maghi della Scuola d’ Arte Magica “ H. Houdini” Joker, Michele e Zamu. Il 27 febbraio, invece, con inizio alle 18.00, all’interno del Centro Polifunzionale Millennium, avrà luogo un grande spettacolo di magia con il prestigiatore e illusionista cagliaritano Alfredo Barrago che, nel Gala Mondiale 2010 di Saint Vincent, è stato premiato come il migliore mago innovatore.
Il visitatore potrà fruire di una straordinaria documentazione di immagini d’epoca, accompagnati da un’esposizione di oggetti, attrezzi, trucchi, bacchette magiche, cilindri e bussolotti che fanno parte del ricco, fantasioso ed ingegnoso patrimonio artistico di ogni mago. Nei locali de “Le Vele“ troveranno inoltre sistemazione tre postazioni con altrettanti prestigiatori-dimostratori che racconteranno come si è sviluppata la magia nel tempo, come nasce un esperimento di illusionismo o di mentalismo e spiegheranno come vengono usati alcuni oggetti che producono effetti inaspettati e sorprendenti. Ci sarà sicuramente da divertirsi e, si potrà scoprire come nascono alcuni trucchi che, talvolta, vengono presentati come prodotti del paranormale e del sovradimensionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *