CUMBIDU A SA DIE DE SA VARDIANIA IN QUIRRA: DOMENICA 13 FEBBRAIO DALLE ORE 10

 
di Bustianu Cumpostu

Il comitato con delibera n. 3 del 09/01/2011 ha deciso di proporre sa DIE DE SA VARDIANIA nel territorio di Quirra coinvolgendo le comunità e le amministrazioni dei comuni limitrofi ed in particolare la comunità e l’amministrazione di Villaputzu.
 Considerazioni di premessa
Significato de Sa Die de sa Vardiania – E’ un giorno di condivisione collettiva organizzata come una festa paesana che chiama  la gente a condividere la necessità di rendere più esplicita la volontà di essere sensibili alla tutela del proprio territorio e della propria salute e di quella delle generazioni future.
Una condivisione esplicita che non si chiude nelle comunità del territorio interessato ma si allarga e coinvolge tutto il popolo sardo facendolo partecipe attivo di VARDIANIA , salvaguardia, dell’Habitat sardo da fonti di pericolo, presenti o incombenti.
Si vuole affidare la VARDIANIA alla festa popolare, perché è nella festa che il sentidu condiviso trova le tracce più profonde dell’interesse comune, sfrondate delle sfere personali, e da individualità al collettivo.
L’Amministrazione Comunale ed il Sindaco, babu de sa bidda, non possono mancare, devono anzi essere i catalizzatori del processo di condivisione.
Perché a Quirra? Qual è il pericolo presente o incombente?
Nel territorio di Quirra ci sono state manifestazioni, malformazioni e malattie gravi, su animali e persone che non rientrano nella “normalità”, addebitabili dunque ad un pericolo presente, non individuato con certezza, ma presente.
Quando la morte di un individuo non è “normale” è una uccisione, qualcosa sta uccidendo le persone nel territorio di Quirra, è necessaria la VARDIANIA collettiva.
E’ necessario individuare il pericolo, quello che uccide, non quello dei cerimoniali della politica, eliminarne la causa con determinazione e pretendere dai responsabili il risarcimento dei danni fatti e futuri.
Cerimoniale di VARDIANIA .
SEGNALE DI VARDIANIA – Sarà costituito da un bronzetto nuragico, capo tribù, alto 45 cm, fissato ad un masso in pietra messo a disposizione dall’amministrazione comunale o su palo in ferro predisposto dal comitato. Sotto il bronzetto ci sarà una targa in ceramica con la scritta “ A Vardiania de Quirra e de sa Sardigna totu
 
SEGNALE DI LUTTO  PER I MORTI DI QUIRRA – Sarà costituito da un bronzetto nuragico, Madre dell’Ucciso, alto 10 cm, o dalla riproduzione dell’omonima opera di F. Ciusa, fissato vicino al segnale di Vardiania. Sotto il bronzetto ci sarà una targa in ceramica con la scritta “ Bos fagimus lutu Mortos de Quirra” .
Non possiamo nascondere quei morti, uccisi, nel chiuso del lutto familiare, tutto il popolo sardo ha il dovere di fagher lutu, è il loro sacrificio, il loro essere caduti, che ci ha reso palese il pericolo che uccide, contro il quale ci metteremo in vardiania per individuarlo ed eliminarlo.
 
LUOGO D’INSTALLAZIONE – Saranno installati in una piazza o in altro luogo indicato dall’amministrazione comunale, senza arrecare danni a strutture pubbliche o private.
 
 
ORGANIGRAMMA
Ore 10 – FRAZ. DI QUIRRA, AREA ANTISTANTE IL CANCELLO DEL POLIGONO MILITARE Arrivo dei partecipanti e delle amministrazioni comunali  e provinciali che avranno aderito.
Ore 11 – Cerimoniale di Vardiania con installazione dei bronzetti da parte del comitato.si.nonucle e degli amministratori comunali o provinciali.
Ore 11.30 – presentazione dell’iniziativa da parte del comitato, brevi interventi da parte degli amministratori e dei rappresentanti delle organizzazioni aderenti al comitato.
Ore 12-13 – Invito e rinfresco alla sarda e socializzazione.
Ore 13-15 – Pranzo sociale alla sarda , pane, casu, sarditza, vinu e amistade meda. Con musica e balli .
Ore 15 – 20 – Dibattito e musica in un locale messo a disposizione dal Comune di Villaputzu o da altra amministrazione di paesi del territorio. 
Ses cumbidadu a fagher vardiania paris chi nois e a colare una die de amistade chin sa populatzione de Quirra.
Sa presenzia tua at a esser agradeschida meda meda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *