PRESENTE LA SARDEGNA CON UN PADIGLIONE AL "SALONE INTERNAZIONALE DEL GUSTO" A TORINO DAL 21 AL 25 OTTOBRE


di Massimiliano Perlato

La Regione Sardegna non poteva mancare all’ottava edizione del “Salone del Gusto”. Un appuntamento che vede la partecipazione di ben 19 aziende dell’isola che rappresentano le eccellenze agro-alimentari della Sardegna. Nella cornice della rassegna di Torino ben si coniugano le realtà sarde. Dal 21 al 25 ottobre l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Sardegna sarà presente al Padiglione 3 del Lingotto Fiere. Dallo zafferano al miele, passando per la bottarga, l’olio, i dolci e i liquori, la Sardegna cercherà di mostrare ai visitatori il meglio delle proprie produzioni tipiche. Nello stand istituzionale troveranno spazio alcune delle aziende che da anni si impegnano nella produzione alimentare tradizionale. L’associazione per la valorizzazione dello Zafferano di San Gavino Monreale proporrà l’elevata qualità dello zafferano di quella zona e gli svariati modi in cui esso può essere utilizzato per arricchire le ricette culinarie. L’azienda agricola – fattoria didattica Famiglia Orro di Tramatza esporrà le sue produzioni vinicole e il tradizionale “pani pintau”, il pane decorato legato alle festività. A rappresentare i primi piatti legati alla tradizione isolana saranno le “lorighittas”, la tipica pasta intrecciata di Morgongiori del Pastificio Polese. Per quanto concerne il settore lattiero caseario, la Sardegna esporrà a Torino le specialità dell’azienda Fratelli Cuscusa di Tramatza, della cooperativa Melina, del caseificio della Nurra di Porto Torres, dell’azienda Pastori della Barbagia di Gavoi, dell’associazione produttori di Casizolu del Montiferru, dell’associazione produttori di Pecorino di Osilo e dell’azienda Serra Mattia di Paulilatino. L’agricor di Bonarcado e la Fratelli Pinna di Ittiri metteranno in vetrina le loro produzioni olearie di primissima qualità. Le produzioni ittiche isolane saranno rappresentate da tre aziende: la Tharros Pesca e la Spanu Giovanni, entrambe di Cabras, e la Solky Affumicati e Salati di Sant’Antioco. Per quanto riguarda i dolci e i liquori tradizionale, l’attenzione sarà puntata sui dolci del presidio Slow Food Sa Pompia, sulle specialità della bottarga, del torrone di Pattada, sul miele dell’azienda Giorgio Saba di Gonnosfanadiga e sull’Abbardente, la rinomata acquavite delle Distillerie Lussurgesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *