INIZIATIVA CULTURALE DELL'A.C.S.I.T. DI FIRENZE: PRESENTATO IL LIBRO "PEDRA" DI MAURA MURRU

la copertina del libro "Pedra" di Maura Murru
la copertina del libro "Pedra" di Maura Murru

di Elio Turis

Nel complesso delle Murate, si è svolta, nell’ambito del ciclo?”Tutti figli di Grazia Deledda”  la presentazione del libro?”Pedra” di Maura Murru. A presentare il libro, il Presidente onorario Gianni Conti, il critico e scrittore Diego Manca e l’autrice. Il libro descrive una donna del nostro tempo, una donna vera in un ambiente pieno di profumi e di sapori, luogo che è difficile individuare. Lo si può solo supporre. La terra e la donna. La sua terra e la sua donna, con i problemi di oggi. Nel libro viene rappresentata una storia d’amore: al centro una donna media, professionalmente qualificata (Pedra è un chirurgo), una donna profonda, reale , fatta di forza e di vergogna. Fragile e forte, tenera e dura come la sua terra, la Sardegna: tenera come il tufo e forte come il granito. Maura Scrive in maniera chiara, limpida moderna, coraggiosa con grande cura del particolare, e anche quando descrive scene di un erotismo esplicito, lo fa con molta leggiadria e con molto gusto, quasi a sublimare tali scene. Questa fierezza e questo senso di appartenenza è forte in Maura, e lo ricordava accennando alle due donne della sua famiglia, la nonna e la mamma, figure forti e fragili , donne che difendono i loro diritti ?contro un maschilismo non solo dell’uomo ma anche della donna?, con un parallelismo donna Sardegna :violate e violentate. Forte è in lei il senso di fierezza e di identità : Maura, come Pedra è figlia del nostro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *