L'iniziativa dell'ACSIT di Firenze a Borgo San Lorenzo: la festa dei sardi nel Mugello

di Elio Turis

Si è conclusa, con successo, la prima Festa dei Sardi nel Mugello. La manifestazione, che si è svolta sabato 27 e domenica 28 settembre, presso il Foro Boario del Comune di Borgo San Lorenzo, è stata promossa dall’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana su sollecitazione degli allevatori Sardi del Mugello, con il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo, della Provincia di Firenze, della Fasi ed il sostegno della Fondazione del Banco di Sardegna. La sua realizzazione è stata resa possibile grazie all’ottima integrazione dei nostri conterranei nel tessuto sociale culturale ed economico del Mugello. Infatti l’ottima riuscita è stata frutto di una collaborazione tra varie associazioni di Borgo San Lorenzo. I cacciatori di cinghiali del gruppo "La Setola", la Società di calcio Fortis", l’Associazione "Africa " di Don Poggiali e altri amici borghigiani, che hanno messo in atto una vera e propria catena di produzione all’interno della cucina. Oltre 1000 persone hanno onorato tra la cena di sabato ed il pranzo e la cena domenica, la cucina sarda. L’intrattenimento musicale era affidato ad un gruppo di amici di Siena con "tenores" e organetto. Non sono mancate le autorità, dall’Assessore alla cultura della Regione Toscana, agli assessori della provincia, di Firenze, di Fiesole e di san Piero a Sieve, dal Presidente della Società di Bilancino. al Presidente della comunità montana: e molti altri amministratori. Telegrammi e lettere sono giunte dalle autorità, tra cui quella del Prefetto e del Questore di Firenze. Positivo il giudizio e la soddisfazione sia delle persone intervenute sia dei volontari. E’ stato deciso di donare una parte del ricavato alla Fondazione dell’Ospedale Meyer di Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *