A Rivoli, dal 25 settembre al 4 ottobre, la Settimana Culturale Sarda del circolo "Quattro Mori"

di Gian Paolo Collu (nella foto)

 

Il circolo "Quattro Mori" di Rivoli presieduto dal sottoscritto, ripropone anche quest’anno la settimana di cultura sarda. Sempre più si vuole che l’evento acquisti la caratteristica dell’incontro tra la Sardegna e il Piemonte. Tutte le sere la farà da padrone la cucina con le tradizioni gastronomiche e la musica dell’isola (si partirà il 26 sera con il "Duo Marimba"). Ma, come ormai è consuetudine per il circolo degli emigrati sardi, si avranno dei momenti in cui verranno proposti dei temi particolarmente importanti. Grazie all’Associazione "EnergiaeAmbiente.org" che si è costituita all’interno del "Quattro Mori" e con la collaborazione dell’Assessorato all’Ambiente del comune di Rivoli, ci saranno una serie di momenti in cui, guidati da esperti del settore, saranno approfondite varie tematiche sull’ambiente e sulle energie alternative. Domenica 27 settembre, all’interno di queste manifestazioni, si svolgerà la 24esima edizione della Strarivoli. E mentre centinaia di atleti si cimenteranno nella gara podistica, il socio Gianluca "Quintomoro" Cotza dal palco allieterà i partecipanti con suoni e canti di sua produzione nella consuetudine canora sarda. Contemporaneamente saranno presenti vari stands con proposte di prodotti locali, energie rinnovabili, risparmio energetico, soluzioni abitative. Il pomeriggio di giovedì 1 ottobre sarà destinato ad un dibattito su fonti energetiche e ambiente. Venerdì 2 ottobre sarà un pomeriggio in rosa dedicato cioè al tema della donna. Una serie di testimonianze per comprendere il ruolo femminile protagonista nella famiglia e nella società: lo studioso Michele Corona, la scrittrice Cynthia Collu, il dottor Marco Albera. La serata si concluderà con un concerto "La donna nella cultura sarda tra passato e presente": sa femia in sa cultura sarda a intru de su tempus passau e de oi. Con questo spettacolo il duo "Bentesoi" (Claudia Aru Carreras e Francesco Medda) propone un viaggio tra suoni e parole che dal passato fino ai giorni nostri ripercorre la figura della donna sarda nella cultura musicale e letteraria. Domenica 4 ottobre conclusione della settimana sarda con un momento religioso: Sa Missa Manna celebrata da don Egidio Deiana e padre Emilio Ardu che sarà accompagnata dal gruppo "Sa Oghe de su Coro" diretto da Pino Martini Obinu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *