A Wellington, grazie al circolo "Domus de Janas", il film "La destinazione" di Piero Sanna

di Susanna Cappai

A Wellington, il Language Learning Centre dell’Università di Victoria in associazione con il Circolo Domus De Janas inc. ha proiettato il film di Pietro Sanna "La Destinazione" al Word Film Showcase. Il Film " La Destinazione": Emilio, un ragazzo dell’Emilia Romagna dal carattere aperto ed esuberante, non riesce a trovare lavoro e  decide di arruolarsi nell’Arma dei Carabinieri; e’ durante questo periodo che  conosce un coetaneo sardo taciturno e austero. Il ragazzo viene poi destinato a prestare servizio in un piccolo paese ( nel film si chiama Coloras, ma in effetti non esiste) della Barbagia, una zona  all’interno della Sardegna, rinomata per la sua impenetrabilità, ricca di  tradizionali arcaiche. Emilio  è contento della nuova destinazione in quanto ha un’idea  tutta "turistica" dell’isola, presto smentita dai fatti: il suo primo incarico è un’indagine sull’omicidio di un pastore ucciso davanti al figlioletto Efisio che, nascosto da un cespuglio, ha riconosciuto il sicario. Emilio si accorge ben presto  di vivere in un "mondo a parte" con codici d’onore pastorali  misti ad ignoranza e alla poco fiducia  verso l’autorità, un mondo selvaggio ed arcaico. Una parentesi d’amore  con Giacomina, una bella ragazza del paese. Con lei Emilio avrà una tormentata storia d’amore, gravata dalla diffidenza della gente del posto verso i cosiddetti "continentali". Un esordio tardivo, molto interessante nonostante alcune lungaggini, di un regista-carabiniere. Il Regista Piero Sanna Nato a Benetutti (Sassari) nel 1943. Arruolato nell’Arma dei Carabinieri fin dal 1962, è attualmente in servizio presso il Nucleo operativo del Comando provinciale di Milano. Da sempre dedica il tempo libero alla sua grande passione: il cinema.Prima del film  La destinazione, ispirato in gran parte della sua esperienza personale, Sanna ha dedicato ai carabinieri il documentario Vita di un giorno (1989) sul servizio preventivo dell’Arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *