Venerdì 5 a Padova, concerto di cori promosso dal circolo "Eleonora d'Arborea"

ci riferisce Serafina Mascia

 

VENERDI’ 5 GIUGNO A PADOVA

Sala Polivalente del Centro Parrocchiale San Carlo Borromeo

Via Guarnieri 22, ore 21

 

Il Circolo Culturale Sardo"Eleonora D’Arborea di Padova  presenta un Concerto dove le voci del Coro Lavaredo di Padova diretto dal maestro Luigi Zampieri  e del Coro Sardo di Uri (Sassari) diretto dal maestro Marco Lambroni si incontrano in un programma di canti della tradizione sarda,veneta e italiana. La manifestazione rientra negli obiettivi propri del Circolo Culturale Sardo di favorire scambi di esperienze tra associazioni culturali di Padova e della Sardegna volti ad approfondire la conoscenza reciproca delle tradizioni e culture. Gli stessi obiettivi sono alla base dell’ospitalità ed amicizia che lega  il Coro Lavaredo al giovane Coro Di Uri. Il concerto comprenderà l’esecuzione di una importante e significativa scelta sia di brani tradizionali rielaborati e sia di nuove canzoni composte dai maestri Luigi Zampieri e Marco Lambroni, su testi di poeti e autori contemporanei  per ricordare le proprie radici e raccontare storie e leggende della propria gente.

Coro Di Uri:

Il Coro di Uri nasce nel 1999 con l‟intento di valorizzare la lingua, la cultura e le tradizioni popolari della Sardegna, coinvolgendo numerosi giovani e giovanissimi in frequenti iniziative nell‟Isola e nel Continente. E‟ diretto dal Maestro Marco Lambroni. Nel Dicembre del 2003 si è costituito in Associazione Culturale Folkloristica indipendente, con un proprio statuto e propri organi statutari. Ne è Presidente Gianpietro Simula.  Il Coro partecipa a tutte le manifestazioni di carattere religioso della Comunità di Uri (riti della Settimana Santa, feste patronali e celebrazioni natalizie) ed interviene a manifestazioni per i disabili e gli anziani organizzate dalla Caritas. Ha preso parte alle edizioni scorse della Sagra del Folklore, che raccoglie i comuni del circondario di Uri. Nelle ultime edizioni della Cavalcata Sarda si è esibito sia nella sfilata dei gruppi in costume sia sul palco, nella rassegna dei cori e balletti. Partecipa spesso a manifestazioni civili e religiose della Brigata Sassari. E‟ ospite di numerose rassegne e manifestazioni in Sardegna. Nonostante la giovane età, il Coro di Uri si è distinto a Maggio del 2003 al concorso per gruppi folkloristici di Casarza Ligure, qualificandosi al primo posto nella categoria Cori Folkloristici. Nel mese di Novembre del 2003 il coro è stato nel Trentino, ospite dell‟Azienda di Promozione Turistica dell‟Alta Val di Non e del Coro alpino "Le Maddalene", a Fondo e a Rumo. Nel mese di Maggio del 2004 il Coro di Uri ha organizzato la Prima Rassegna di Canti Folkloristici, alla quale hanno aderito il Coro di Usini ed il Coro "Melchiorre Murenu" di Macomer. Ad essi si è unito il Coro "Maddalene" di Revò Alta Val di Non (TN), ospite per alcuni giorni del Coro di Uri con il quale ha rafforzato l‟amicizia e lo scambio di esperienze iniziati l‟autunno precedente. Ad Agosto del 2004 ha partecipato alla rassegna in onore di Francesco Bande ripresa dall‟emittente televisiva Videolina. Nel 2005 ha vinto il premio per la Migliore Esecuzione al concorso per cori "Città di Ozieri".  Nell‟Aprile 2005 il Coro ha partecipato ad una serie di esibizioni dapprima in provincia di Parma (a Colorno, ospite del locale circolo dei Sardi, a Montechiarugolo ed a Parma, ospiti del Coro "Gaude Mater" di Montechiarugolo), e nel Trentino (a Fondo ed a Rumo in Val di Non, nuovamente ospiti del Coro "Le Maddalene e dell’A.P.T). Nel mese di Settembre il Coro ha organizzato ad Uri la 2° Rassegna di Canti Folkloristici, nella quale ha ospitato il Coro "Gaude Mater" di Montechiarugolo, diretto dal maestro Adolfo Tanzi. Alla fine dell‟anno, dopo aver partecipato a varie rassegne natalizie, il Coro si è subito messo a lavoro per la realizzazione del suo primo CD, "Bajanos". Il lavoro discografico, concluso alla fine di febbraio del 2006, è stato presentato al grande pubblico a metà marzo nel corso del programma televisivo di "Sardegna 1" condotto da Giuliano Marongiu. Per "Bajanos" il Coro si è rifatto sia a brani di nuova composizione, che cominciano a integrare un proprio repertorio specifico, sia a brani esemplari della tradizione musicale sarda. Con canti scelti da "Sos Bajanos" il Coro di Uri si è presentato all‟ultima edizione del Concorso Biennale Città di Ozieri, dove gli è stato conferito nuovamente il premio per la Migliore Esecuzione.

Coro Lavaredo:

Il coro Lavaredo nasce nel 1964, a Padova, ad opera di un gruppo di studenti amanti della montagna, sotto la direzione artistica di Luigi Zampieri, suo attuale direttore. Il nome si ispira ad uno dei più noti gruppi dolomitici, le „Tre Cime di Lavaredo‟, perché, all‟inizio, anche il repertorio era ispirato al genere dei cosiddetti „canti di montagna‟. Il coro matura poi, progressivamente, una propria identità propositiva; artefice ne è lo stesso Luigi Zampieri, che arricchisce via via il repertorio sia con proprie elaborazioni corali di canti conosciuti (siano essi di estrazione popolare o di compositori contemporanei, italiani e stranieri), e sia, anche, con la composizione di nuove canzoni, su testi del poeta padovano Ugo Suman e dello stesso Zampieri, per raccontare storie e leggende della nostra gente. Ha inciso due L.P. (1983 e 1987), una musicassetta natalizia (1991) e due Compact Disc: il primo nel 1994, contenente 21 canzon
i e denominato: "STORIE, IMMAGINI, EMOZIONI"; il secondo nel 2004, contenente 18 canzoni e denominato „DI CANTO IN CANTO‟. Nel 1999, i due L.P. sono stati raccolti in unico C.D., denominato "REVIVAL". Il Coro organizza annualmente due Rassegne: la autunnale „Rassegna Rubanese di canto corale‟ (dal 1982), e una Rassegna Natalizia con finalità benefiche denominata „Cantando il Natale per chi soffre‟. Ha partecipato, a sua volta, a numerose Rassegne e incontri corali, raccogliendo ovunque larghi consensi di pubblico e di critica. Ha anche effettuato varie tournées all‟estero: è stato in Grecia (1987), in Bulgaria (1989), dove ha rappresentato la Regione Veneto, in Svizzera (1997 e 2006), in Polonia, Germania e Cecoslovacchia (1998), in Francia (2002 e 2007), ancora in Germania (2003), in Finlandia (2008). Nel 2004 ha partecipato, unico coro italiano invitato, al 2° Festival Internazionale Corale di San Pietroburgo (Russia), raccogliendo uno straordinario successo di gradimento sia da parte del pubblico che dei „media‟. Nell‟ottobre 2005 è risultato vincitore assoluto al 4° Festival dei Cori della Provincia di Padova. A voci maschili, si compone di una trentina di elementi
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *