Un pizzico di Sardegna nel cuore della capitale della Nuova Zelanda

di Letizia Columbano

Delicious Sardinia- non sono stati  solo i prodotti gastronomici ad aver suscitato un vivo interesse da parte del pubblico neozelandese al Festival italiano edizione 2009 qui a Wellington. Domus De Janas Inc. – Circolo  Culturale Sardo in Nuova Zelanda ha partecipato per la prima volta al Festival italiano organizzato dal Club Garibaldi di Wellington (il più vecchio Club Italiano all’estero – fondato nel 1883). 12.000 i visitatori del festival di cui un notevole numero  ha degustato alcuni prodotti tipici sardi quali: pecorino, pane carasau, bottarga, e dolci tradizionali sardi, notato la presenza del liquore Mirto e di vini tipici; una proiezione fotografica mostrava la  storia, bellezze naturali, sagre e prodotti enogastronomici della Sardegna. Così la curiosità e  la golosità del pubblico hanno animato lo stand sardo creando una calda atmosfera. La Sardegna qui rappresentata ha voluto dimostrare la multiplicità e le particolarità regionali italiane nei molteplici aspetti: enogastronomico, turistico, ma soprattutto culturale. Il neo- circolo sardo Domus De Janas ha compiuto il primo anno questo febbraio e si propone di promuovere la Sardegna non solo con prodotti enogastronomici e turistici ma soprattutto attraverso la cultura facendo conoscere gli scrittori,i registi, i poeti e i musicisti. A maggio, al dipartimento di Language Learning Centre, della Victoria  University di Wellington, si  proietterà il film di  Pietro Sanna " La Destinazione" ed all’Università di Auckland questo marzo in collaborazione con la Dante Alighieri di Auckland, è  stato proiettato il film "Caos Calmo" di Antonello Grimaldi. A breve verrà  presentato "La Grazia" film muto tratto da una novella di Grazia Deledda. Altri film sardi sono in programma per il 2009.

2 risposte a “Un pizzico di Sardegna nel cuore della capitale della Nuova Zelanda”

  1. Ciao mi chiamo Alessio Atzori, Vi scrivo dal sud della Serdegna,dove dopo un’assenza di 22 anni ho deciso di tornare per far nascere e crescere i miei figli. Mossa decisamente sbagliata visto che da 4 anni che sono qui trovo solo dei lavori saltuari e vado avanti tra cassa integrazione e disoccupazione. Come avrete ben capito Vi scrivo per avere delle informazioni su come muovermi per trovare lavoro nella Vostra Nazione. Ho tutte le patenti, non so se dalle Vostre parti saranno valide. Ho esperienza come autista di pullman, autoarticolati, movimento terra, autigru e carrelli elevatori. Ho inoltre discreta esperienza nel settore vinicolo e agricolo. Con questi requisiti potrei trovare impiego? Vi prego di darmi risposta che sia di esito positivo o negativo. Vi saluto e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *