A Saronno, il 6 dicembre: convegno "Come salvare una lingua – Lombardia e Sardegna a confronto"

di Luciano Aru

 

SABATO 6 DICEMBRE ORE 21.00

Convegno: COME SALVARE UNA LINGUA A TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE LINGUE LOCALI

LOMBARDIA E SARDEGNA A CONFRONTO

Villa Gianetti Via Roma 20 – Saronno

Realizzato in collaborazione con Circolo Cult. Sardo "Grazia Deledda"

Via Parini N° 54 – 21047 Saronno

Tel. 02 960.75.98 e-mail: cirsaronno@interfree.it

www.graziadeledda.191.it

 

La parola dialetto deriva dal greco dialektos, che significa "discussione", "conversazione" e anche "lingua". Nelle lingue moderne il termine dialetto ha assunto il significato di "parlata regionale", in opposizione alla lingua (nazionale). In pratica la distinzione è di natura storica e culturale, piuttosto che linguistica. In Italia dialetti e lingua si trovano sullo stesso piano, riflettono tradizioni e culture specifiche, possiedono un lessico e una grammatica. L’unica vera differenza sta nella diversa estensione: il dialetto è parlato in un’area di minor estensione rispetto alla lingua. Un valore particolare al dialetto è stato attribuito solo in tempi relativamente recenti. Dopo esserci preoccupati di riconoscere il valore dei beni monumentali e ambientali, lo stesso è stato fatto con il dialetto, rendendosi conto di come sia un prezioso bene culturale da tramandare: la storia è il vissuto di un popolo e fanno parte di esso i costumi, le abitudini, le tradizioni e soprattutto il linguaggio che in una piccola comunità si identifica con l’uso del dialetto. Pur considerato in alcuni ambiti come una forma scorretta dell’italiano, il dialetto rappresenta tuttavia un efficace mezzo di comunicazione in quanto si presta ad essere utilizzato non solo per motivi di ordine pratico, ma anche come strumento per esprimere in modo colorito sentimenti, passioni, emozioni. L’Italia è uno dei paesi più ricchi di dialetti nel mondo, quindi non dimentichiamo che conoscere il dialetto, parlarlo abitualmente sia in casa che fuori, insegnare ai bambini a parlare in dialetto, è sinonimo di ricchezza culturale.

Relatori:

•-       Prof: Salvatore Patatu, Docente Lingua Sarda, Giornalista, Scrittore e poeta

•-       Dott. Andrea Rognoni, Direttore del Centro delle Culture Lombarde di Busto Arsizio

Coordinatore:

•-       Dott. Paolo Pulina, Responsabile Comunicazione Federazione Associazioni Sarde in Italia

 

Domenica 7 dicembre alle ore 21.00, presso il Teatro Arcivescovile in Piazza del Santuario – Saronno

Si terrà il concerto del Coro Polifonico "Lorenzo Perosi" di Dorgali (NU). Ingresso gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *