Maddalena Calia al Parlamento Europeo: la prima sarda per i sardi

di Massimiliano Perlato

 

Finalmente anche la Sardegna, si può dire, ha una rappresentante nel Parlamento Europeo. Maddalena Calia, avvocato, che è stata sindaco di Lula dal 2002 al 2007, considerata per l’occasione "Donna coraggio, donna incosciente" per essere andata a ricoprire una poltrona scomoda dopo dieci anni di commissariamento del Comune, dal mese di settembre è stata proclamata europarlamentare. Di fatto, oltre a Giovanna Corda di origine sarda ma impegnata per le liste del Belgio, la Calia è la prima donna sarda ad entrare nel Parlamento Europeo. Questo è potuto accadere dopo che Giuseppe Castiglione, parlamentare sin dal 2004, si è dimesso per occupare il posto di Presidente della Provincia di Catania lasciato vacante dal Ministro Angelino Alfano. A Maddalena Calia, metafora isolana delle donne che hanno audacia, l’augurio di buon lavoro da tutti i sardi emigrati ed in particolare dai soci del circolo AMIS di Cinisello Balsamo, di cui è socia onoraria dopo esser stata ospite in occasione di una Giornata della Donna.

Una risposta a “Maddalena Calia al Parlamento Europeo: la prima sarda per i sardi”

  1. il direttivo e tutti i soci del circolo AMIS di Cinisello Balsamo, si complimentano con Maddalena. Un grande in bocca al lupo per il lavoro presso il Parlamento Europeo

Rispondi a Carla Cividini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *