Maddalena Calia al Parlamento Europeo: la prima sarda per i sardi

di Massimiliano Perlato

 

Finalmente anche la Sardegna, si può dire, ha una rappresentante nel Parlamento Europeo. Maddalena Calia, avvocato, che è stata sindaco di Lula dal 2002 al 2007, considerata per l’occasione "Donna coraggio, donna incosciente" per essere andata a ricoprire una poltrona scomoda dopo dieci anni di commissariamento del Comune, dal mese di settembre è stata proclamata europarlamentare. Di fatto, oltre a Giovanna Corda di origine sarda ma impegnata per le liste del Belgio, la Calia è la prima donna sarda ad entrare nel Parlamento Europeo. Questo è potuto accadere dopo che Giuseppe Castiglione, parlamentare sin dal 2004, si è dimesso per occupare il posto di Presidente della Provincia di Catania lasciato vacante dal Ministro Angelino Alfano. A Maddalena Calia, metafora isolana delle donne che hanno audacia, l’augurio di buon lavoro da tutti i sardi emigrati ed in particolare dai soci del circolo AMIS di Cinisello Balsamo, di cui è socia onoraria dopo esser stata ospite in occasione di una Giornata della Donna.

Una risposta a “Maddalena Calia al Parlamento Europeo: la prima sarda per i sardi”

  1. il direttivo e tutti i soci del circolo AMIS di Cinisello Balsamo, si complimentano con Maddalena. Un grande in bocca al lupo per il lavoro presso il Parlamento Europeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *